21am è un orario impossibile. Due sistemi di misurazione che si rincorrono sul quadrante di un orologio che li tiene insieme, apparentemente senza mai incontrarsi. Ogni giro sembra uguale al precedente ma non è mai stato vissuto prima.

Quando nel 2009 abbiamo fondato 21am, abbiamo scelto un nome spiazzante per qualcosa che prima non c’era: un dialogo intenso tra il mondo reale e quello digitale. L’estetica e la user experience, il design e la funzionalità, la materia e la frammentazione, che si rincorrono come le ore e che solo quando si incontrano danno sostanza le une alle altre. Ventuno, come il secolo che stiamo vivendo, rappresentiamo il nostro tempo attraverso un nome pronunciabile in tutte le lingue del mondo.

Siamo uno studio con una doppia personalità: due approcci e due sensibilità, creativa e riflessiva, per accompagnare l’idea di un prodotto fino alla sua realizzazione. Siamo artigiani che si mettono in gioco, instaurano un dialogo continuo con singoli, PMI, start-up e aziende per intraprendere con loro un percorso attivo di scoperta del progetto; siamo direttori d’orchestra che gestiscono sistemi complessi, coinvolgendo di volta in volta le figure competenti necessarie per crescere; siamo esploratori che cercano il potenziale di un progetto insieme a chi ne fa parte: condividiamo le nostre conoscenze e non poniamo limiti al nostro apprendimento continuo.

In questi anni abbiamo realizzato prodotti innovativi, sostenendo lo sviluppo di modelli industriali che riducessero quanto più possibile l’impatto ambientale. Abbiamo connesso persone, attraverso la realizzazione di soluzioni per una digitalizzazione responsabile. Abbiamo lavorato a progetti che mettessero al centro le esigenze dei soggetti più deboli. Abbiamo contribuito, insieme alle aziende, a fornire ai propri dipendenti strumenti nuovi, semplici e ad alta prestazione. Abbiamo affrontato l’emergenza sanitaria disegnando soluzioni per gestirla. La nostra strada si è intrecciata con mille altre, e ad ogni incrocio abbiamo imparato una cosa in più.

Crediamo nei progetti che sono una bella storia, per scriverla insieme a chi la vuole raccontare.
Ci piace far accadere le cose, soprattutto quelle che all’inizio sembrano impossibili.

Persone.

Andrea Alessandri, Adam James Cavallari, Mattia Ferrari, Fanqi Guan, Shruti Ranade, Victor Rosas, Eleonora Serra, Dean Zhang, Ottavia Zorzi.

Riconoscimenti.

I nostri progetti hanno ricevuto i seguenti riconoscimenti: 2022 iF Design Award Product – Telecomunicazioni/Premio, 2022 iF Design Award Product – Prodotti per la casa/Premio, 2021 ADI Design Index/Selezione, 2021 Archiproducts Design Award/Premio, 2021 German Design Council Iconic Award for Innovative Architecture/Premio, 2020 Contest Cooperative Innovative del Social Innovation Campus/Premio, 2020 Klimahouse Future HUB Award categoria Innovation/Premio, 2019 Klimahouse Future HUB Award categoria Innovation/Premio, 2018 Special Award For Social Innovation SIOS/Premio, 2018 German Design Council Iconic Award for Innovative Architecture/Premio, 2012 Dutch Design Foundation The Green Design Competition/Selezione, 2011 The Perfect Bottle Innovation Prize Award/Premio, 2010 Innovation Festival Ideas On Award/Premio, 2009 LED Light Exhibition Design/Premio.